Tenuta Porto di Mola e il suo territorio incontaminato alle pendici del vulcano di Roccamonfina

Tenuta Porto di Mola e il suo territorio incontaminato alle pendici del vulcano di Roccamonfina

Porto di Mola nasce nel 1988 a Galluccio, da un’iniziativa di Peppì Esposito e Antonio Capuano, che con dedizione e amore iniziarono a lavorare su queste terre.

Oggi la Tenuta è rappresentata dal figlio di Peppì, Antimo Esposito, che fin da subito capì le potenzialità di questo territorio e decise di portare avanti con ardore il progetto dei due fondatori.

Passione, tradizione e cultura, uniti ad un forte interesse per l’innovazione tecnologica, sono i valori trasmessi da Porto di Mola.

Dalle origini ad oggi

Luogo magico e ricco di storia, sorge alle pendici del vulcano di Roccamonfina, nei pressi di un antico porto commerciale di epoca romana, rinvenuto in uno scavo archeologico del 1992, adoperato per trasportare vino ed olio.

Questa tradizione rivive nel Porto di Mola moderno.

L’azienda si estende su circa 300 ettari di vigneti, oliveti e ampie aree verdi.

La cantina è un luogo essenziale nel quale Antimo, con l’enologo, segue tutte le fasi di lavorazione dei prodotti, dall’estrazione del succo all’imbottigliamento finale.

Oggi la produzione della cantina è di circa 250.000 bottiglie, con i suoi principali vitigni coltivati a Falanghina e Aglianico.

Un importante traguardo raggiunto è stato l’affermarsi come realtà internazionale, che l’ha portata ad esportare i suoi vini in numerosi paesi esteri, tra cui Brasile, Stati Uniti e Giappone.

La peculiarità dei vini prodotti è data dai caratteristici terreni di origine vulcanica in cui sono prodotti, che conferiscono loro una struttura unica e un sapore dalle mille sfumature e dal tipo di lavorazione cui sono sottoposti.

Nella vigna, infatti, si combinano lavoro meccanico per la gestione del terreno e manuale per la potatura secca e verde, per una miglior resa e un risultato impeccabile.

La cura nel dettaglio e la rigorosa disciplina in tutte le fasi di produzione, garantiscono un vino realizzato secondo tradizione, genuino e raffinato.

I vini prodotti da Porto di Mola sono il risultato finale di una grande passione e della generosità dei terreni su cui sorge.

Per questo motivo l’obiettivo cardine della tenuta è la promozione dell’area in cui si trova, attraverso una produzione completamente focalizzata sui prodotti del territorio.

I vini Porto di Mola

I vini Porto di Mola nascono da una scrupolosa cura e selezione delle uve, unite a un’attenta vinificazione e rigorose tecniche di potatura, raccolta e trasformazione.

Partendo dai rossi della cantina: dedicato al padre di Antimo, il Peppì è un IGP Campania Rosso, prodotto con le migliori uve provenienti dal vitigno più vecchio dell’azienda, dove probabilmente, oltre all’aglianico sono presenti varietà autoctone.

Questo vino riassume il giusto connubio tra enologia moderna e tradizione. Il sincero amore per la terra riportato nella bottiglia per onorare una persona speciale.

Uno dei vini storici dell’azienda è il Camporoccio — Galluccio Rosso DOC, nato dalle migliori uve del clone aglianico Taurasi che dopo un’attenta selezione, vengono fatte fermentare in vasche d’acciaio con lieviti indigeni.

Ai due si affianca il Contra Del Duca: un Galluccio Rosso DOP Riserva, Aglianico amaro 100% affinato in tonneaux per 12 mesi e in botte per altri 12 mesi. Dal carattere longevo e austero è un vino dal profumo ampio, complesso e con aromi intensi. All’assaggio risalta il sapore asciutto, armonico e speziato con note erbacee.

Tra i bianchi della cantina spicca il Colle Lepre — Fiano Roccamonfina IGP nato dopo una paziente sperimentazione in vigna. Frutto di un mirato equilibrio tra pianta, territorio e professionalità in cantina rivela un sapore sapido, armonico e spiccate mineralità e freschezza.

Dal blend di Fiano 15%, Falanghina Beneventana 70% e Greco 15%, nel 2015 nasce Acquamara — Falanghina Roccamonfina IGP. La fermentazione in legno e il lungo affinamento sui lieviti conferiscono a questo vino una struttura importante senza intaccare la freschezza e la tipicità della triade. Dal profumo intenso, distinto e speziato, all’assaggio sprigiona note fresche e armoniche.

Da assaggiare anche Grappa e Spumanti prodotti da Porto di Mola che rispecchiano i valori trasmessi e rappresentano il profondo studio e la costante ricerca per la realizzazione di prodotti di qualità.

Visita la tenuta

L’obiettivo primario della tenuta è trasmettere il senso di tradizione, passione e amore verso i prodotti vinicoli.

Per questo motivo, attraverso i percorsi offerti, i visitatori potranno osservare da vicino i luoghi in cui nascono le uve e potranno assistere a tutti i processi di produzione, fino ad assaporare i vini accompagnati da pranzi preparati da chef o prendere parte a degustazioni di prodotti selezionati, tipici dell’Alto Casertano.

Leggi pure: San Lorenzo Vini, la storia di un sogno sulle colline di Teramo

Conosci Glu Glu Wine (ascolta questa breve intervista VIDEO): Glu Glu Wine: cos’è? A cosa serve? (VIDEO intervista per Radio Roma Capitale)

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *