Prosecco DOC, la sostenibilità sarà il "must" del 2018

Prosecco DOC, la sostenibilità sarà il "must" del 2018

Il Prosecco DOC diventa sostenibile.

A partire dalla vendemmia del 2018 infatti Glyfosate, Folpet e Mancozeb saranno vietati per legge  come già previsto nel “VADEMECUM VITICOLO 2017”.

Come afferma il Presidente del  Consorzio della Doc Prosecco Massimo Zanette “Abbiamo piantato il primo chiodo e da qui non si torna indietro”. (www.discoverproseccowine.com).

Una vetta ambiziosa ed un percorso lungo che va pianificato passo dopo passo.

Il percorso di sostenibilità intrapreso dai produttori …

Molti produttori, per libera scelta,  hanno fatto questo scelta già nella vendemmia 2017.

Scelta che diverrà obbligatoria dalla  vendemmia 2018, “con un provvedimento senza precedenti, diventerà cogente, quindi obbligatorio, per tutti i produttori che vogliano vedersi garantita la possibilità di produrre Prosecco Doc”, spiega il Consorzio.

Si parla di sostenibilità nella sua interezza.

Tecniche di agricoltura,  rispettose di acqua, aria e suolo (quindi ambientale),  ma anche pratiche economiche e sociali.

… costretti anche dalla forte crescita …

Una scelta che si è resa necessaria anche dal boom che il sistema Prosecco ha avuto nel mercato.

Un giro di affari che ha sperato i 2,5 miliardi di euro, coinvolgendo 13500 produttori, 1380 cantine vinificatrici e 300 imbottigliatori.

Le bottiglie vendute sono circa 510 milioni di cui 420 della DOC e 90 milioni della Conegliano.

Numeri da capogiro quelli riportati da Il Sole 24 ore mobile.

[Scarica Glu Glu Wine, la nostra app mobile gratuita, e cerca le prossime degustazioni di vini frizzanti e prosecco nella tua città oppure organizzala te! L’app è disponibile su Apple Store o Google Play, oppure direttamente dal sito].

Sempre più persone amano il Prosecco …

Il mercato è in forte crescita in Italia, dove le vendite sono aumentate dell’8% soprattutto al Sud, prima trascurato. 

Ma è all’estero, soprattutto nel Regno Unito e negli Stati uniti che il Prosecco è entrato nel lifestyle quotidiano.

I giovani, e soprattutto i millennials, apprezzano moltissimo questo vino frizzante.

Forte del suo successo, il Prosecco della giovane cantina di Conegliano, sentio wine, è stato il vino protagonista del celeberrimo Premio Nobel 2017 di Stoccolma.

Il prosecco è il vino più social …

Come scrive, winenews.it, se i social network riflettono in qualche modo la realtà, non stupisce che sia il Prosecco il vino più gettonato.

Soprattutto in mercati di riferimento quali Usa, Gran Bretagna, Germania e Cina.

A dirlo un’indagine dell’agenzia 3rdPLACE per Vinventions (www.vinventions.com), che ha analizzato gli Open Data, ovvero le informazioni provenienti  da diversi canali digitali.

Nei principali social network, Facebook, Twitter, YouTube e Instagram, in aggregatori come Tripadvisor e Amazon, nei blog,  forum, e siti di news e di e-commerce e nelle app mobile, tutti parlano di Prosecco.

il più menzionato ….

Da questi dati  emerge che la tipologia di vino italiano più menzionata nei quattro mercati è il Prosecco con il 25% del totale.

Poi troviamo ad una certa distanza da Barolo, Chianti e Franciacorta (13%, 11% e 6% rispettivamente).

Come spiega Zanatte infatti, questo enorme successo ha anche moltiplicato gli attacchi e la richiesta di una produzione più sostenibile e rispettosa dell’ambiente.

“Il mio sogno – spiega Zanatte – è arrivare ad un territorio sostenibile e certificato.”

Leggi pure: Bollicine, il suono determina la qualità

Scarica Glu Glu Wine dal tuo store:

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *